realizzazione della cella elettrolittica

cella 1

Per produrre il gas di Brown, utilizzando acqua distillata o deionizzata, è necessario che la cella elettrolitica abbia gli elettrodi identici, per poter facilmente mettere in risonanza l’ambiente.

La cella più semplice da costruire è quella a elettrodi piatti contrapposti, maggiore sono le superfici contrapposte, minore sarà la frequenza utilizzata per far risuonare il sistema, Meyer indica che, comunque, la frequenza dovrà essere superiore a 20 KHz.

Consiglio di utilizzare acciaio inossidabile 316, che ha un’ottima resistenza alla corrosione, quest’acciaio contiene Nickel (18%), Cromo (8%) e Molibdeno (2%). (316L)

Lo spessore degli elettrodi deve essere compreso tra i 2 e i 3 mm, mentre la distanza tra gli elettrodi, qualora si voglia sperimentare la cella con l’aggiunta di elettroliti, è opportuno che sia di almeno 3 mm per evitare che la cella possa andare in cortocircuito.

Distanze inferiori e spessori minori, possono vibrare producendo vapore acqueo, come la piezotite utilizzata nei nebulizzatori.

Le superfici degli elettrodi possono essere trattate con acidi per rendere ruvida e aumentare la superficie contrapposta.

cella brown esplosa

Il contenitore esterno della cella è in plexiglas da 8 mm.

I supporti, per mantenere in posizione gli elettrodi, sono in plexiglas o legno.

gorgogliatore

Per evitare che un’esplosione, disperda nell’ambiente circostante il liquido caustico, dell’elettrolisi, il gas prodotto è fatto gorgogliare in un recipiente pieno d’acqua, che ha la funzione di fermare un’eventuale esplosione della cella elettrolitica.

In questo modo, anche se l’Idrogeno dovesse infiammarsi, la fiamma si fermerebbe alla sacca di raccolta dei gas provenienti dal sifone; è opportuno che lo spazio al di sopra del gorgogliatore, sia il minore possibile.

cella elettrolittica

uscita gas elettrolitico

il gas gorgoglia nell’acqua prima di essere utilizzato

la cella elettrolitica non deve essere riempita completamente.

sopra gli elettrodi, deve esserci lo spazio per raccogliere i gas prodotti.

il gas prodotto con l’elettrolisi, raccolto da un tubicino, è fatto gorgogliare in un recipiente con acqua distillata con la funzione di impedire il ritorno di fiamma , in caso di accensione dei gas.

Riccardo Monti